index.php?id_voce_menu=367&id_evento=60&lang=it

index.php?id_voce_menu=367&id_evento=60&lang=en

Il Castello

IL CASTELLO DI VHO

I primi riferimenti al Castello di Vho risalgono al 1413, quanto appare come proprietà dei Conti Guidobono Cavalchini.

Il Castello, posto al centro dell'abitato, era attorniato da un fossato che lo percorreva perimetralmente e disponeva di un ponte levatoio che dava accesso all'arco di ingresso. Nel 1662 il Castello fu parzialmente restaurato.
 


Nei primi anni del Settecento il Castello divenne proprietà degli Zenone, già Signori di Castel Ceriolo, così come dimostra un'iscrizione, visibile ancora oggi, che sancisce la loro proprietà e che cita testualmente "Castel Zenone".

Successivamente il fossato del castello fu in parte interrato e diede vita ad uno stagno.

Lo stagno - il cosiddetto mare di Vho - era in realtà una pozza che, raccogliendo acque piovane, veniva utilizzata dalle donne del paese che vi facevano il bucato e dagli uomini che vi portavano ad abbeverare gli animali, in quanto nel paese vi erano seri problemi idrici.

Il Comune di Tortona cercò più volte di fare interrare questa pozza, ritenuta insalubre, ma la popolazione insorse con l'allora Parroco Don Angelo Moglia che ne rivendicò la proprietà a nome della Congregazione del SS. Sacramento fin dal 1709.

Solo dopo varie vicissitudini, e solo grazie ad un decreto comunale emesso il 25 Gennaio 1930, la pozza fu definitivamente interrata. Ora, al suo posto, si può trovare un'area verde.